Stimolazione del punto G


Dove si trova il punto G?

Per effettuare la stimolazione del punto G immaginate che il vostro partner sia sdraiato sulla schiena: la zona Grafenberg, comunemente conosciuta come il punto G, si trova a circa 3-4 cm dentro la vagina sulla parete superiore. Questa zona all’interno della vagina di solito ha una consistenza diversa, increspata (non liscia), rispetto al resto della sua vagina, e quando si tocca sembra spugnosa.

Gli orgasmi più intensi si raggiungono con la stimolazione del punto G, ecco perché questo punto è spesso associato alla leggenda mistica dell’eiaculazione femminile, e a quei 15-30 minuti di sensazione euforica che porta la vostra compagna a raggiungere la completa beatitudine… non aspettatevi troppo da lei in questo momento, è in paradiso!

Tecniche di stimolazione del punto G

Con le dita dentro la vagina di  4 o 5 cm, muovetevi all’interno con ampi cerchi. Generalmente è più facile scovarlo se si esercita una pressione costante su tutti i punti delle pareti interne. Si potrebbe fare un pò più di pressione verso l’osso pubico finchè non si interrompono i movimenti circolari. Quando interrompete la rotazione, poggiate la punta delle dita sul punto della vagina proprio dietro l’osso pubico (di solito leggermente increspato) e fate pressione verso il ventre (verso l’alto). Questa è la stimolazione del punto G diretta, e di solito si sente meglio se le dita sono leggermente in movimento. È possibile spostare le dita in piccoli cerchi lenti, o puntare le dita con più decisione avanti e indietro.

Una tecnica avanzata e molto efficace è la seguente: tracciate l’interno della sua vagina con le dita, mentre vi muovete dentro e fuori. Assicuratevi che la punta del dito colpisca sempre il punto G ad ogni movimento. Trovare un bel ritmo è fondamentale in questa tecnica, e se lo fate bene la tua compagna ti chiederà dove lo hai imparato!

Stimolare il punto G durante i rapporti

Questo argomento è trattato in modo più dettagliato nell’articolo sul rapporto vaginale, ma tenete a mente l’angolo in cui vi posizionate durante il rapporto. Essere in grado di stimolare il punto G durante il rapporto farà sicuramente aumentare la probabilità che la tua compagna raggiunga l’orgasmo durante il rapporto.

Sex Toys

Alcuni sono progettati specificatamente per questa zona e sono un ottimo modo per migliorare le vostre esperienze sessuali. Possono vibrare, indurirsi, e non si stancano mai. Non c’è modo migliore per imparare come raggiungere gli orgasmi vaginali. Usa un vibratore per aiutarti a capire come reagisce il tuo corpo e ricorda, se esiste un modo per stimolare, esiste un giocattolo sessuale per automatizzare il processo di stimolazione, questo vale anche e soprattutto per il punto G.

Lascia un commento