Preservativo femminile: un differente tipo di profilattico


Il preservativo femminile

Il preservativo femminile è un tubo di gomma sottile con anelli in poliuretano ad entrambe le estremità. Solo una estremità è aperta e l’anello all’estremità chiusa serve a  facilitarne l’inserimento e a garantire che il preservativo non cada durante il rapporto. Quando l’uomo eiacula, lo fa nel preservativo che impedisce allo sperma di entrare nel tratto riproduttivo femminile. I preservativi femminili sono in poliuretano (o, talvolta, in lattice) e rivestiti con spermicida. Sono considerati un mezzo molto efficace di protezione dalla gravidanza e dalla diffusione delle malattie sessualmente trasmissibili.

Il poliuretano può essere tollerato da chiunque, a differenza del lattice, a cui alcune persone sono allergiche. Il poliuretano è altrettanto efficace del lattice nel prevenire la gravidanza e la trasmissione di malattie e molte donne lo troveranno anche più confortevole. Il lattice è molto abrasivo a livello molecolare e un rapporto lungo con il lattice può risultare abbastanza dolorante anche con l’aggiunta di lubrificanti. Il poliuretano è molto più liscio e riduce l’abrasione di tessuti molto sensibili.

Efficacia

Se i preservativi femminili sono usati correttamente, sono efficaci al 95% nella prevenzione della gravidanza. Quando si utilizzano i preservativi con schiuma spermicida l’efficacia è quasi del 100%. Inoltre, i preservativi forniscono un’eccellente protezione dalla diffusione di malattie sessualmente trasmissibili.

Indicazioni

Prima di usare il preservativo femminile, controllare sempre la data di scadenza. Non trasportare mai un preservativo in un luogo chiuso e caldo e tenerlo lontano dalla luce solare diretta. Per inserire il preservativo, stringere l’anello chiuso sull’estremità finale e far scorrere il più possibile il preservativo fino all’interno della vagina. Assicurarsi che l’estremità aperta penda almeno 2 cm al di fuori della vagina. Leggete sempre le istruzioni sulla confezione per garantire un uso corretto. Se inserito correttamente la donna non dovrebbe avvertirne la presenza.

Per rimuovere il preservativo femminile bisogna prenderlo dall’estremità esposta, girandolo ed estranedolo allo stesso tempo. La torsione serve a garantire che lo sperma all’interno non fuoriesca dal l’estremità aperta.

Ricordate i seguenti punti:

  • Non usate mai il preservativo più di una volta.
  • Usate sempre il preservativo in poliuretano o in lattice per un’efficace prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili.
  • I preservativi lubrificati sono meno soggetti a fratture durante il rapporto.
  • Utilizzate sempre lubrificanti a base d’acqua.
  • I preservativi non lubrificati sono i migliori per il sesso orale.

Inconvenienti

Un piccolo problema con il preservativo è che si devono interrompere momentaneamente i preliminari per indossarlo.

I lubrificanti a base di olio come vaselina, oli alimentari e farmaci indeboliscono inoltre i preservativi in ​​lattice. Se si desidera utilizzali durante il sesso bisogna assicurarsi che i lubrificanti siano a base d’acqua.

 

Lascia un commento