Mycoplasma Genitalium


Mycoplasma Genitalium

Il Mycoplasma è un tipo di batterio che vive all’interno delle cellule , non possedendo proprie strutture cellulari . Diverse specie possono causare malattie negli esseri umani , tra cui il Mycoplasma genitalium (M. genitalium o ‘ MG ‘ ), che si ritiene possa essere una delle cause della malattia infiammatoria pelvica ( PID ) .

Il MG può infettare qualsiasi rivestimento del corpo, inclusi occhi , polmoni, tratto urinario e genitale . Se una persona infetta tossisce vicino al viso, ciò potrebbe essere sufficiente affinchè il batterio entri nei polmoni; sulla base dell’esperienza si è evidenziato che avere rapporti sessuali non protetti con una persona infetta può esporre le vie urinarie e genitali all’ infezione.

IL MG è una causa emergente delle malattie sessualmente trasmissibili / infezioni (MST / STI) , anche se la condizione è difficile da rilevare con precisione . Sulla base di dati di ricerca  raccolti dalla sua scoperta, si ritiene che tale infezione se non trattata, potrebbe causare anche l’ infiammazione delle tube e ( eventualmente) l’infertilità .

Con sintomi  simili a quelli di altre malattie sessualmente trasmissibili il MG (anche se un organismo comune nel corpo ) è di solito associato ad altre malattie veneree come la gonorrea o clamidia .

Sintomi

Alcuni dei sintomi più tipici di M. genitalium sono i seguenti:

o  sensazione che ci sia un capello nel tubo urinario ;

o dolorosa sensazione di bruciore durante la minzione ;

o sensazione di dolore quando la vescica si riempie o durante i rapporti sessuali ;

o per le donne spotting mestruale ;

o sindromi infiammatorie del tratto genitale inferiore come uretrite e infiammazione della    cervice ;

o perdite vaginali con muco denso, giallo o verde – grigio cremoso ;

o bisogno di urinare costantemente ;

O a seconda della gravità , nessun sintomo.

Un medico può anche sospettare il MG se una donna presenti odore acre e penetrante come di pesce marcio nel tratto vaginale . Tuttavia, questo è anche, spesso, segno di un’ altra  infezione vaginale più comune, chiamata vaginosi batterica. E ‘stato anche associato con l’uretrite sia negli uomini che nelle donne, e infezione della cervice nelle donne .

Incidenza

L’infezione dei genitali di M. genitalium è abbastanza comune e può essere trasmessa tra partner sessuali che hanno rapporti sessuali non protetti . Generalmente, il  MG ha un alta prevalenza in entrambi i sessi (normalmente ) sia tra la popolazione a basso rischio ,sia tra quella ad alto rischio .

Secondo uno studio condotto nel 2011 dal  Louisiana State University Health Center, il MG è presente nella popolazione generale con un’incidenza  tra quello della Chlamydia trachomatis e la Neisseria gonorrhoeae , ed è stato implicato in infezioni urogenitali che colpiscono gli uomini e le donne di tutto il mondo. La prova convincente è emersa qualora si è notato che il MG è un fattore di PID e infertilità . Essa ha inoltre indicato che una percentuale significativa di infiammazione del tratto genitale superiore può essere attribuito a questo ” agente patogeno sfuggente ” .

 

Diagnosi

I medici non hanno ancora trovato un modo efficace per diagnosticare questi batteri . Il problema si riferisce allo screening del M. genitalium . Non solo i batteri sono estremamente difficili da coltivare, perfino nel contesto di un laboratorio di ricerca , ma i sintomi spesso si confondono con quelli di altre infezioni. Così, gli operatori sanitari di solito cercano di procedere escludendo altre infezioni prima di giungere alla conclusione che si tratti di MG . A volte , la presenza di sintomi come uretrite o cervicite è considerata una prova abbastanza soddisfacente per supporre che la gonorrea e la clamidia non siano il problema e, a quel punto i medici ordinano un ciclo di trattamento che presuma la presenza di MG.

Trattamento

Una volta che sia confermata l’esistenza di M. genitalium o che, comunque, tutte le altre infezioni possibili siano state escluse- i medici generalmente raccomandano un regime di antibiotici . Il trattamento più comune è una prescrizione di Eritromicina a lunga durata d’azione , come l’azitromicina . Se non si rivelasse efficace, la procedura è quella di sperimentare trattamenti alternativi con altri antibiotici .

Effetti a lungo termine

Il M. genitalium è stata associato con  la PID nel sesso femminile . È stato inoltre collegato a :

o endometrite , una infiammazione del rivestimento interno dell’utero ;

o dolore pelvico cronico ;

o infertilità;

o altre sindromi infiammatorie del tratto riproduttivo femminile .

 

Considerazioni Finali

Anche se gli studi non sono ancora conclusi sui modi per ridurre al minimo e / o prevenire la trasmissione del M. genitalium , i primi risultati mostrano che l’uso del preservativo tra gli individui sessualmente attivi diminuisce le probabilità di diffusione di circa la metà. Tuttavia , anche se l’uso del preservativo non  previene del tutto la probabilità di contrarre  il MG , ne  è comunque, sempre, raccomandato l’utilizzo  in modo da impedire il contagio delle altre possibili infezioni genitali.

Lascia un commento