Massaggio alle Mani: qualche tecnica


Hand Massage

Massaggio alle mani

 

Come darsi e dare piacere con un semplice massaggio alle mani

Le nostre mani fanno tutto: sollevano carichi pesanti, fanno movimenti complessi e ripetitivi, sono una parte del corpo costantemente sovraccarica di lavoro. In questo articolo descriveremo il funzionamento interno di questa appendice vitale e perché massaggiare quest’area è così importante. Quindi ti daremo un manuale introduttivo al massaggio delle mani di base e le istruzioni sull’uso di alcune tecniche sensazionali.

 

Anatomia della mano

Le mani sono controllate da lunghi tendini e muscoli che si estendono sin dai gomiti. Essi si intersecano con vasi sanguigni e nervi del polso, e sono tenuti assieme da un legamento stretto chiamato legamento carpale. Quando le mani vengono stressate, il “tunnel” si contrae sottoponendo ad una elevata pressione i tre nervi più importanti della mano. Un esempio comune di questa condizione è la sindrome da tunnel carpale, un disordine causato da movimenti ripetitivi che stessano mano e polso. Le mani che svolgono lavori duri, piuttosto che attività ripetitive, vanno incontro a infiammazioni, gonfiori e dolore.

 

Chi può beneficiare di un massaggio alle mani?

Praticamente chiunque! Le tecniche che ti mostreremo trasformeranno le mani infiammate e carenti di ossigeno, in mani rigenerate a tal punto da farle sentire più leggere! Un buon massaggio alle mani non richiede grandi abilità per ottenere buoni risultati. I massaggi alle mani sono facili da fare a se stessi e possono essere effettuati praticamente senza preparazione, tuttavia, molti degli effetti sono migliorati dall’utilizzo di olii da massaggio.

 

I 5 punti base del massaggio alle mani

  1. Le dita, le nocche e persino il gomito, sono tutte parti importanti per il massaggio alle mani. Puoi usare i pollici, ma usarli più profondamente nei palmi può causare tensione. Quando possibile, usa metodi che non diano tensione o aggravino la condizione delle tue stesse mani.
  2. Scegli una posizione comoda in cui il tuo partner può sedersi o sdraiarsi sulla schiena, mentre tu siedi di fronte o di fianco. In alternativa, mettiti alle sue spalle mentre il partner è steso e fai portare la sua mano sulla testa. Supporta il suo braccio e il suo polso con un cuscino mentre esegui il massaggio.
  3. Sei libero di usare la bocca per baciare e succhiare le sue dita, il palmo, i pollici e la base del pollice. Ma sarebbe meglio aspettare la fine del massaggio per questo, una volta che le sue mani saranno rinvigorite. In accordo con la filosofia tantrica, succhiare sensualmente i pollici può stimolare direttamente i genitali (vale in particolare  vale per l’uomo).
  4. Ricorda che il partner si sente meglio quando ripeti la manovra e prendi il tuo tempo. Alcuni minuti in più spesi nel massaggio si traducono in giorni di giovamento per il ricevitore.
  5. Scegli uno dei seguenti metodi: un massaggio dell’intera parte superiore della mano, quindi dell’intera parte inferiore oppure esegui il massaggio alternando i lati per ciascuna parte della mano (dita, poi palmo e poi spazio tra le dita).

 

Le manovre

  1. Riscaldamento

Questo movimento rinvigorente è un ottimo modo per iniziare un massaggio alle mani, perché ripristina la circolazione e stimola il flusso del sangue.

Metodo: semplicemente tieni le mani del destinatario del massaggio tra le tue mani e strofina prima lentamente e poi velocemente. Il movimento è simile a quello di un bastone sfregato tra le mani per fare attrito e accendere il fuoco. Sentiti anche libero di soffiare.

Consigli per l’uso: Inizia con questo movimento in  modo da riscaldare le mani con il tuo stesso calore. Inoltre, è un ottimo modo per desensibilizzare il soggetto dal solletico.

 

  1. Il giocatore

Questa posizione ti permette di avere il controllo di cui hai bisogno per fare un massaggio alle mani usando i pollici. Il suo scopo è quello di orientare la pressione lungo i muscoli delle dita e delle mani. È un movimento familiare a molti appassionati di videogiochi.

Metodo: Tieni la mano del soggetto con entrambe le mani nello stesso modo in cui terresti un joystick. Usa entrambi i pollici contemporaneamente. Ricorda che il palmo necessita di una pressione più costante, mentre la parte posteriore delle mani richiede dei tocchi più delicati.

Consigli per l’uso: In questa posizione, puoi massaggiare i palmi e distenderli, o delicatamente passare i tuoi pollici tra le piccole ossa del lato posteriore della mano. Usando le tue dita come supporto, fai dei movimenti circolari (o avanti e dietro) con i pollici; strofina il palmo e le dita da entrambi i lati della mano.

 

  1. Pressione digitale

Per un approccio terapeutico più profondo, prova la digitopressione. È una forma di massaggio terapeutico che si è evoluta dai punti di stimolazione agopunturale, usando le dita anziché gli aghi. I punti di pressione della mano sono connessi con i meridiani che, quando stimolati, rilasciano l’energia bloccata. L’energia rilasciata fluisce poi nelle regioni del corpo corrispondenti ai meridiani. Sei dei maggiori meridiani possono essere trattati con il massaggio alle mani.

Metodo: Usando una pressione costante, fai dei rapidi e concentrati movimenti circolari man mano che premi sul punto. Questo dovrebbe durare tra i 5 e i 15 minuti, ma fai attenzione a non sovra-stimolare perché potresti esacerbare la situazione. Come sapere se hai trovato il punto giusto? Lo sentirai ammorbidirsi quando applichi  la pressione.

Consigli per l’uso: Il pericardio 6 è un punto che si trova a due pollici (5 centimetri) al di sotto della parte centrale interna del polso. Massaggiando qui potrai alleviare la nausea, il mal d’auto, e la nausea mattutina. Stimolate l’intestino crasso comprimendo il tratto tra il pollice e l’indice e premendo sull’indice stesso. Questo può alleviare un gran numero di disturbi comuni: mal di denti, mal di testa, vertigini, crampi mestruali e costipazione.

 

  1. Piegamento avanti e dietro

Questa tecnica fornisce un modo per distendere i muscoli doloranti della mano. È un’ottima manovra per passare ad altre tecniche di massaggio, soprattutto se ti accorgi che il tuo massaggio sta rilasciando un sacco di tensione.

Metodo: Inizia con la parte inferiore della mano. Usa una mano per supportare la mano e il polso del soggetto, poni le tue dita ad angolo retto con le sue, e premi delicatamente mantenendo le sue dita indietro. Quindi, fai la stessa cosa dall’altro lato della sua mano. Fletti avanti e dietro, ripetutamente.

Consigli per l’uso: Prova questo movimento con il suo polso piegato; farà distendere i muscoli fino alla punta delle dita, il polso e il palmo. Esegui questa tecnica alle dita; piega ciascun dito in avanti e tienilo, poi portalo indietro e tienilo. Fai particolare attenzione ai pollici. Puoi ottenere la distensione del palmo, intrecciando le tue dita con quelle del partner, e tirando verso il basso.

 

  1. Il massaggio per tutte le dita

Questo movimento è facile per chi fa il massaggio e gratificante per chi lo riceve. Puoi eseguire la maggior parte dei massaggi alle dita usando quest’unico movimento, soprattutto perché esistono molte varianti.

Metodo: Mentre sostieni le sue mani con le tue, avvolgi l’altra mano attorno a un dito del soggetto ricevente, con il tuo indice vicino alla nocca (è simile a quando la tua mano è avvolta attorno ad una palla). Tutto quello che devi fare dopo è stringere, tirare o spingere.

Consigli per l’uso: Prima di tutto, ruota attorno a ciascun dito mentre delicatamente premi e stringi. Puoi usare la punta delle dita per dirigere più pressione nell’area interessata. Non dimenticare di manipolare la zona del dito ricca di nervi. Inizia con l’approccio originale, ma poi tieni il suo dito come fosse una chiave (tra dito pollice ed indice). Muovendo il pollice fai delle piccole rotazioni su e giù per tutta la lunghezza del dito e tutt’attorno ad esso. Puoi anche massaggiare ciascun dito facendo un movimento avanti e dietro con i tuoi pollici. Implementa lo stesso movimento della chiave, ma questa volta, mentre tiri delicatamente il dito nel verso opposto alla nocca, effettua un movimento rotatorio (come se stessi girando il pomello di una porta). Quindi con lo stesso movimento di torsione spingi il dito verso la nocca.

 

  1. La stretta di mano

Se il tuo soggetto non è sottoposto ad alcun tipo di lavoro fisico, fai particolare attenzione a questa manovra. Questo movimento distende e stringe contemporaneamente i muscoli della mano.

Metodo: Imposta la posizione delle mani in modo che la tua mano stringa la mano opposta del soggetto. Fai scivolare la tua mano fino a che il tuo pollice non incontra il suo. Naturalmente il tuo pollice finirà per poggiare sulla base carnosa del suo. Strofina tutto attorno a questa zona carnosa con movimenti lunghi.

Consigli per l’uso: Una volta che hai dedicato abbastanza tempo a questa regione carnosa, strofina lungo l’osso del pollice. Mentre stai lavorando su esso, affianca il pollice lungo la depressione al centro del palmo della mano e strofina. È un esercizio utile e facile da alternare con la stretta di mano.

 

  1. Allungamento del palmo

Poiché il palmo viene raramente disteso con un movimento di apertura, questa tecnica farà venire i brividi lungo la schiena a chi riceve il massaggio. La distensione a ventaglio combina due elementi rilassanti del massaggio: l’impastamento e lo stretching. Prevede inoltre una tecnica piuttosto interessante: intreccia le tue dita dal lato esterno con le dita del soggetto sempre dal lato esterno, e tirale indietro, lontano dal palmo, generando un allungamento.

Metodo: Tieni le tue mani in avanti con i palmi verso l’alto, dita aperte e mignoli quasi a contatto. Fai fare lo stesso al tuo soggetto iniziando con la mano destra. La membrana tra il tuo mignolo e il tuo anulare sarà il punto di ancoraggio per questo movimento. Fai scivolare la tua mano sinistra nella connessione del suo pollice e la tua mano destra nella connessione del mignolo; assicurati che i tuoi mignoli siano a faccia in giù e che le altre dita avvolgano il polso per sostenerlo dal lato superiore della mano. Nella posizione finale, le tue mani saranno in grado di distendere il suo palmo ed avrai un buon fulcro grazie al quale il pollice potrà impastare.

Consigli per l’uso: Questo movimento può realizzare una forte distensione, per cui fai attenzione a quanto forte tiri. Alterna tra stretching e impastamento con i pollici.

 

  1. Spazzolamento

Questo è un finale senza troppo sfarzo. Lo spazzolamento aggiunge un’ulteriore sensazione al massaggio della mano. Si fanno scivolare delicatamente le dita su tutta la mano del soggetto e sul polso.

Metodo: Inizia dal polso, delicatamente accarezza le mani con movimenti lunghi e lentamente.

Consigli per l’uso: Le mani del soggetto saranno così ravvivate che anche il minimo contatto sembrerà magnetico. Prenditi il tuo tempo con questo movimento.

 

Conclusioni

Il bello del massaggio alle mani è che chiunque può apprezzarlo. Piuttosto che sentirsi tesa, la mano si sentirà morbida e stupendamente stimolata. L’unica domanda che rimane da porsi a questo punto è: “cosa chiederai di fare con le mani al tuo partner per ringraziarti del massaggio?”

Lascia un commento