Massaggio alla Testa: suggerimenti e tecniche


Head Massage

Massaggio alla testa

 

 

Come eseguire un massaggio alla testa

La testa è un’area particolarmente delicata, quindi prima di immergerti in un massaggio, rivedi il nostro articolo sulle tecniche di base. Perfeziona le tue tecniche con dei massaggi alla schiena e ai piedi e raggiungi un livello da esperto regalando al tuo partner una stupenda seduta rilassante di massaggio alla testa!

Hai idea di quante espressioni facciali facciamo in un giorno? Bene, neanche noi sappiamo il numero preciso, ma ti garantiamo che sono tantissime, probabilmente di più di quante tu possa aver mai immaginato. La situazione è più o meno questa: metti assieme un’onnipresente insieme di sollecitazioni da stress e cattive emozioni, e i muscoli facciali saranno un relitto. Dalla mascella sino al cuoio capelluto, la maggior parte delle persone non ha idea di quante sollecitazioni riceve la testa in questa lotta quotidiana.

Abbiamo diviso questo articolo in due parti, una dedicata a una serie di tecniche che possono essere usate sulla propria faccia e sul cuoio capelluto, l’altra dedicata alle tecniche che possono essere usate per dare piacere al tuo partner. Ti raccomandiamo di sperimentare quelle che ti piacciono, così da poter imparare come passare agevolmente da una tecnica all’altra.

 

Prima di iniziare un massaggio alla testa, ci sono alcuni suggerimenti che non possiamo fare a meno di menzionare:

  1. Lavati le mani: è incredibile quanta sporcizia e germi possono accumulare.
  1. Assicurati di non avere unghie affilate che ridurrebbero il piacere del massaggio.
  1. Assicurati di essere delicato sulla pelle del viso, non devi distenderla.
  1. Sii sicuro di usare un olio per massaggi facciali per ottenere un massaggio più incisivo.
  1. Usare poco olio è meglio di metterne troppo… potrai sempre aggiungerne un po’.
  1. Abbi un confronto aperto col tuo partner così che tu possa conoscere le sue preferenze.
  1. A meno che non sia richiesto, non appoggiate le mani sulla testa del partner durante il massaggio.
  1. Il successo viene con la pratica, quindi rilassati ed impara.

 

Ora che abbiamo trattato gli avvertimenti, iniziamo. Ci sono diverse posizioni per fare massaggi alla testa, ma ti consigliamo di seguire l’esempio degli esperti in questo tipo di massaggio: mettiti di fronte al partner, con la sua testa rivolta verso l’alto o verso il basso, a seconda di quello che vorrai fare.

Accarezzare il gatto

Con il partner a faccia in su, e tu a livello della stessa, dovrai eseguire una serie di carezze partendo dalle sopracciglia e, quasi senza pressione, tirare verso l’alto in direzione del cuoio capelluto. Le tue mani devono essere alternate, immagina che il partner non debba capire quale mano sta iniziando e quale sta finendo. Detto ciò, non devi mantenere un ritmo preciso, cerca di seguire il tuo istinto e cambia velocità.

Lisciare le sopracciglia

Con i pollici inizia dall’interno di ciascuna sopracciglia appena sopra il bordo della cavità oculare, con una leggera pressione tira ciascun pollice lungo le sopraciglia ed all’indietro verso il cuoio capelluto. Il movimento finisce quando raggiungi il cuoio capelluto.

Un gradino verso il paradiso

Si lavora in maniera simile alla tecnica precedente. L’unica differenza è che devi ripetere il movimento lungo le linee della fronte fino ad arrivare alla linea naturale dei capelli e quindi dovrai ripetere.

Rilassare la mascella

Poni le mani sul entrambi i lati del viso del tuo partner, e con entrambi i pollici o con le tre dita centrali, vai su e giù, con movimenti circolari, tra l’angolo della mascella e la base del lobo dell’orecchio. Puoi variare la dimensione dei cerchi, la direzione di rotazione, fare dei cerchi ovali e variare la pressione.

Mani a forbici

Disponi le mani come fossero delle forbici, tenendo solamente il dito medio e l’anulare aperti. Disponi le mani sul lato della testa del tuo partner e falle scorrere su e giù in linea con le orecchie. Nel movimento verso il basso devi essere sicuro di lasciare cinque centimetri tra le dita aperte a forma di forbice e la parte superiore delle orecchie (non devi tirarle). Inizia il movimento dolcemente, poi vai delicatamente verso il basso e applica una pressione leggermente maggiore quando risali.

Pregare al tempio

Accoppia l’indice e il medio su ciascuna mano, e posizionali sulle tempie del tuo partner. Disegna lentamente delle circonferenze praticando una leggera pressione. Ripeti il movimento sulle tempie facendo diventare le circonferenze più grandi di volta in volta. Quindi tira leggermente verso il cuoio capelluto e ripeti.

Strofinare i lobi

Usa gli indici ed i pollici e premi delicatamente sui lobi delle orecchie del tuo partner con dei movimenti circolari. Muovi su e giù il lobo dell’orecchio, facendo attenzione agli orecchini.

Impastare la testa

Usando la punta di tutte le dita esplora il cuoio capelluto del tuo partner, esercitando una pressione da leggera a media. Puoi formare piccoli cerchi, larghi cerchi o fare movimenti avanti e dietro. In ogni caso il tuo partner ne trarrà giovamento. Dovrai prestare particolare attenzione alla zona posteriore del cranio, ed accertati di diffondere tutto il tuo amore. Come al solito, la diversità dei movimenti aiuta a non far diventare noioso il massaggio, quindi assicurati di usarne diversi.

Grattini alla testa

Abbiamo sentito che ad alcune persone non piace questa tecnica, ma ci sono allo stesso tempo persone a cui piace tantissimo, per cui la menzioniamo comunque! Usando le unghie, molto delicatamente, gratta la testa del tuo partner. Inizia da sopra al collo e lentamente e delicatamente esplora la testa del partner.

Rilassamento della base

Con il pollice e l’indice della tua mano dominante, afferra la parte posteriore del collo del tuo partner e massaggia facendo piccoli cerchi lungo la linea del cranio. Sperimentare diverse dimensioni dei cerchi nella stessa area. Il massaggio di quest’area può essere effettuato anche con entrambe le mani, ma la maggior parte delle persone hanno difficoltà a regolare la giusta quantità di pressione. Di conseguenza, raccomandiamo di usare una mano per iniziare, e di aggiungere la seconda quando sarai pronto a fare movimenti simili al’”impastamento alla testa”.

 

Lascia un commento