Massaggio alla Schiena: suggerimenti e tecniche


Back Massage

Massaggio alla schiena

 

Le migliori tecniche per massaggiare la schiena

Una volta imparate le tecniche di base del massaggio, non c’è niente di meglio dei muscoli relativamente più resistenti e robusti della schiena per iniziare a metterle in pratica. Purché tu non sia di mano troppo pesante, puoi affinare qui quello che hai imparato, prima di passare in aree più delicate come la testa e i piedi.

I massaggi alla schiena hanno accompagnato gli amanti per secoli. Dall’India al Giappone ai bordelli del Selvaggio West, alleviare la tensione che inevitabilmente si accumula nei muscoli della nostra schiena può essere allo stesso tempo rilassante e eccitante. Ci sono diversi tipi di manipolazioni che possono essere utilizzate per sciogliere i nodi muscolari, migliorare la salute e incrementare il livello generale di benessere. È un modo altrettanto valido per entrare in connessione con il partner e salire di livello nella classifica delle buone azioni dedicate al tuo amante.

Come un elefante in un negozio di cristalli, molti di noi si lanciano nel fare massaggi alla schiena senza alcuna idea di quello che è in gioco. Di seguito ti daremo i suggerimenti per farti sentire come un esperto dottorato in scienze del piacere, quindi prendi penna rossa e quaderno, e preparati a prendere appunti.

 

Gli effetti di un buon massaggio alla schiena

Se hai bisogno di un incoraggiamento per fare o chiedere un massaggio, non cercare altrove. Un solo massaggio è un’ottima tecnica per rimorchiare, ma gli effetti di massaggi regolari sono cumulativi, e inserire il massaggio nella tua agenda mensile (che sia professionale o relazionale) ti darà i migliori benefici. I massaggi regolari possono avere l’effetto di rinforzare e tonificare tutto il meccanismo corporeo, e quindi aiutano a prevenire inutili stiramenti e lesioni che potrebbero altrimenti verificarsi a causa di tensioni eccessive e di qualsiasi carenza strutturale che ne deriva. Il massaggio può stimolare o calmare il sistema nervoso e quindi aiuta a ridurre la fatica, lasciando il beneficiario con una sensazione di aver fatto il pieno di energia. Ancora meglio, il massaggio ha il potenziale di ripristinare l’individuo, fisicamente e mentalmente.

Tipologie comuni di maggaggio alla schiena

Dal momento che stiamo cercando di prepararti ad offrire un gran numero di tipi di massaggio, è fondamentale capire che tipo di massaggio fare. Le seguenti sono descrizioni di quattro comuni stili di massaggio con quattro specifici obiettivi. Una volta individuato lo stile più adatto al tuo profilo, potrai decidere quale tecnica applicare tra quelle consigliate.

Massaggio Svedese

I massaggiatori svedesi usano cinque movimenti basilari, chiunque può impararli e usarli su se stesso o sugli altri. Essi sono effleurage (sfioramento); petrissage (i muscoli sono delicatamente sollevati e rilasciati); frizione (pollice e polpastrelli effettuano movimenti circolari profondi nelle parti più spesse dei muscoli); tapotement (colpi rapidi e veloci dati ritmicamente); e vibrazione (le dita vengono premute o distese fermamente lungo il muscolo, quindi l’area viene agitata rapidamente per alcuni secondi).

Massaggio dei tessuti profondi

Il massaggio dei tessuti profondi ha come obiettivo la riduzione della tensione cronica dei muscoli che si trovano ben al di sotto della superficie del corpo. La schiena è provvista di quattro strati muscolari (ad esempio), il massaggio svedese può agire sulla prima coppia di strati ma non avrà un effetto diretto sui muscoli sottostanti. Le tecniche che agiscono sui muscoli profondi solitamente prevedono movimenti lenti, pressione diretta o movimenti di frizione lungo tutta la fibra  muscolare. I massaggiatori usano le loro dita, i pollici o occasionalmente i gomiti per applicare la pressione necessaria.

Massaggio sportivo

Il massaggio sportivo è indicato per aiutarti ad allenarti meglio, che tu sia un campione del mondo o un guerriero del fine-settimana. Le tecniche sono simili a quelle Svedesi e del massaggio dei tessuti profondi, ma è un tipo di massaggio alla schiena adatto a soddisfare le necessità particolari degli atleti, perché si concentra sulla parte bassa della schiena e sulle spalle. Utilizzando calore e petrissage (sollevamento e rilascio del muscolo) può favorire la riduzione e la prevenzione dagli infortuni.

Massaggio neuromuscolare

Il massaggio neuromuscolare è una forma di massaggio dei tessuti profondi che si applica a singoli muscoli. È sfruttato per migliorare la circolazione sanguigna, ridurre il dolore e alleviare la pressione sui nervi causata da infortuni ai muscoli e ad altri tessuti molli. I massaggi neuromuscolari aiutano a scaricare i punti di tensione (trigger points); nodi di intenso stress muscolare, che possono anche trasmettere il dolore ad altre parti del corpo. Alleviare un punto di tensione sulla schiena, per esempio, potrebbe aiutare ad alleviare un dolore nella spalla o ridurre il mal di testa.

 

I segreti del massaggio alla schiena

Quando stai per iniziare ricorda che i muscoli della schiena sono solitamente massaggiati secondo una divisione in tre gruppi. Un massaggio alla schiena di successo coprirà tutti e tre i gruppi.

  1. I muscoli lunghi, che corrono paralleli alla spina dorsale.
  2. I gruppi muscolari piatti che ricopro la parte superiore della schiena e quella bassa del collo.
  3. L’ampia fascia di muscoli che si estendono dalla spina dorsale al lato della schiena.

 

Inizia il massaggio alla schiena con semplici movimenti circolari (movimenti veloci) che tocchino tutte le tre aree con semplici tratti continui. Non è necessario premere forte durante questo passaggio.

Movimento circolare – Un movimento periodico…

Si inizia dalla base della spina dorsale, con le mani distese e le dita verso l’alto . Fai scorrere le mani lungo la spina dorsale, verso la testa. Una volta raggiunto il collo, ruota le mani in modo che le dita massaggino lungo la parte superiore delle spalle e quindi lungo i lati della schiena, così da portare le tue mani nella posizione di partenza. Se sei confuso, pensala in questo modo: la schiena è una farfalla e la spina dorsale è il corpo, traccia la spina dorsale con entrambe le mani. Alla base del collo, separa le mani e traccia delle ali, portandoti di nuovo alla base del corpo. Ripeti questo movimento circolare circa dieci volte.

Massaggio in pressione alla schiena

Il massaggio in pressione alla schiena è la più sensazionale forma di massaggio tra le disponibili. Ricorda di tenere bene a mente che il massaggio coinvolge i tessuti muscolari, e non ha come obiettivo lo schiocco della schiena o la risoluzione di altre problematiche chiropratiche. Tenendo questo a mente, il primo passo in questo stadio del massaggio è individuare i raggruppamenti muscolari che corrono lungo la colonna vertebrale. Il massaggio consiste della manipolazione del tessuto muscolare. Questi raggruppamenti dorsali dovrebbero essere i punti in cui concentrare la tua attenzione.

Inizia a premere dalla base della spina dorsale (anche a partire dal gluteo superiore). Applica pressione con il palmo di ciascuna mano. Fai scorrere le mani lungo i raggruppamenti muscolari dalla base della spina dorsale sino a raggiungere le scapole. Al contrario del massaggio circolare, non devi riportare le mani indietro lungo i lati della schiena. In questo caso devi riportare le mani indietro discostandoti appena dalla linea originale, come se stessi rasando il prato. Saprai quando lo stai facendo correttamente. Il tuo partner gemerà dal piacere. Anche in questo caso, saranno necessari almeno dieci movimenti.

Variazioni: crea piccoli movimenti circolari man mano che scorri lungo la spina dorsale, utilizzando i pollici anziché il palmo della mano; gratta la schiena mentre torni alla base della schiena.

Massaggio con le dita lungo la schiena

Usa la punta delle tue dita per massaggiare le due fibre muscolari che scorrono vicino alla colonna vertebrale. Questi muscoli svolgono un duro lavoro per tenere la posizione verticale, e sono talvolta l’unico supporto di cui disponiamo. Immagina di massaggiarti da solo all’altezza di ciascuna vertebra. Due o tre passaggi su e giù lungo la colonna vertebrale sono fantastici.

Compressione della schiena

Anche qui ci si concentra sui muscoli vicini alla spina dorsale. Poni i palmi delle mani su questi lunghi muscoli che percorrono la schiena. Premi verso il basso. Rilascia la pressione e quindi muoviti lentamente lungo la spina dorsale. Fallo tre volte o giù di lì e risali lungo la spina dorsale. Questo movimento può essere praticato anche con entrambe le mani, prima sul lato destro, e poi sul lato sinistro della spina dorsale, sempre utilizzando tutte e due le mani.

Impastamento – come impastare il pane

Massaggiare il muscolo della parte superiore ed inferiore della schiena. Fare pressione sulle ossa non farà alcun effetto al tuo partner. Prova ad individuare i tessuti muscolari ed opera in quest’area. L’effetto ne varrà la pena.

I pizzichi

Usa i palmi di entrambe le mani per sollevare le pieghe della pelle e il muscolo assieme. Le mani si muovono lentamente in direzioni diverse per separare la pelle tra i due palmi. Il movimento secondo piccole circonferenze dei palmi durante questa operazione è un valore aggiunto.

Massaggiare la spalla

Con una mano, tieni sollevata la spalla del tuo partner. Avrai bisogno di sollevarla di circa un centimetro. Per farlo basta scorrere la mano sotto la sua spalla. Con l’altra mano trova il tessuto muscolare che attraversa la parte superiore della schiena. Il massaggio del tessuto muscolare al bordo della scapola è fantastico. È un obiettivo difficile da raggiungere, ma il vostro partner vi dirà se avrete trovato il punto. Se non riuscite a capire, lasciate provare il vostro partner su di voi; se troverà il punto, capirete perfettamente perché è così piacevole.

Massaggiare il collo

I muscoli che corrono lungo il collo costituiscono una sorta di forma a diamante. I muscoli che corrono sino al collo sono spessi e rispondono bene ai massaggi con i pollici. I muscoli che corrono verso il basso lungo la colonna vertebrale sono sottili e possono essere massaggiati con il palmo della mano. Alternare l’uso dei pollici e dei palmi durante un massaggio alla schiena ti farà sembrare un vero professionista e farà diventare il massaggio un’esperienza piacevole. Trascorri un po’ di tempo su quest’area con piccoli movimenti sulla parte posteriore del collo cercando di non tirare i capelli del partner.

Avvolgimenti a spirale e massaggi alla schiena

Quando fai un massaggio alla schiena, dovresti essere delicato o deciso a seconda che il tuo partner abbia spalle sottili o spesse. Lavora lentamente e senti il tessuto muscolare attorno alle ossa delle spalle e del collo. Avvolgi le dita sul dorso delle spalle. Senti il tessuto muscolare. Fai pressione con i palmi delle mani sul retro del tessuto mentre le mani manipolano la parte anteriore.

Riscaldamento della schiena – Tieni le mani calde

A questo punto potresti desiderare di terminare il massaggio o probabilmente vorresti spostarti sul lato anteriore del corpo. Esiste un movimento che vi porterà a questo senza intoppi: respira sulle mani per inumidirle leggermente e strofinale energicamente l’una contro l’altra fino a che non diventano calde. Fallo un certo numero di volte ponendo le mani calde progressivamente più in basso sulla schiena. Questo movimento è rilassante e risveglia il desiderio. Il vostro partner non avrà problemi a girarsi in previsione dei piaceri che seguiranno.

Una dolce fine…

Si potrebbe desiderare di terminare il massaggio alla schiena con un massaggio pennellato. Puoi effettuare questa operazione sfiorando delicatamente le estremità delle dita sopra tutta l’area che hai appena massaggiato. Dal momento che queste aree sono appena state rivitalizzate i muscoli risponderanno dando un’intensa esperienza sensuale.

 

 

Lascia un commento