Massaggio ai Piedi: tutte le tecniche


Massage-foot

Massaggio ai piedi

Massaggio ai piedi: tutto quello che c’è da sapere

Alcune persone sostengono che certe tipologie di massaggio sono più importanti. La schiena ci fa male, la testa è dolorante e il collo scricchiola sempre, ma quanti sanno che tutti i dolori idiosincratici del nostro corpo derivano dai piedi? I nostri piedi sono le fondamenta su cui poggiano le nostre strutture ossee e muscolari, e ci permettono di entrare in contatto con il mondo. Una Ferrari non correrà se ha le ruote sgonfie, allo stesso modo non lo farà il tuo corpo quando hai dei piedi stanchi e doloranti. Impara le tecniche base per massaggiarli e farai una bella sorpresa al tuo partner!

Fisiologicamente, i piedi sono alla base del giusto allineamento delle ginocchia, dell’anca e della zona bassa della schiena. La maggior parte dei medici prescrivono plantari ortopedici per i piedi quando la schiena o i fianchi sono acciaccati. Dal momento che i tuoi piedi sono così importanti, curali e potrai ottenere un maggiore senso di benessere per tutto il corpo. Inoltre, poiché i loro tendini, i legamenti e i muscoli vengono sottoposti costantemente a sforzi durante tutta la vita, massaggiarli può effettivamente aiutare a mantenerli forti per gli anni a venire.

D’altro canto, il massaggio ai piedi può anche essere uno dei più piacevoli. Più di ogni altra parte del corpo, i piedi si connettono a una miriade di centri di piacere e sono, secondo gli agopuntori, collegati a più aspetti della vostra salute apparentemente disconnessi. Quindi prendi la crema, trova un amante/partner/amico volenteroso, o fai da solo qualcosa per i tuoi poveri piedi. Loro fanno tanto per te, mostragli che te ne preoccupi!

Circolazione

Dal momento che i nostri piedi subiscono continui colpi nella vita di tutti i giorni, in primo luogo bisogna far sì che il sangue scorra verso di loro. Il sangue porta ai muscoli tutte le sostanze nutritive di cui hanno bisogno, quindi aiutare la circolazione dei nostri piedi è la chiave del loro benessere. Il primo passaggio per un buon massaggio è favorire una buona circolazione, aumentando il flusso di sangue nei tessuti dei piedi.

Afferra la pianta del piede con una mano e tieni la parte superiore con l’altra. Puoi fare una leggera pressione sulla parte superiore del piede. Inoltre potrebbe essere necessaria una moderata pressione  alla base del piede per evitare che il tuo partner senta solleticare. Continua a sfregare ed accarezzare l’intero piede del tuo partner. Suggeriamo circa venti volte sulla parte superiore e venti sulla base.

Rotazione

Non dimenticare le caviglie. Sopportano molto affaticamento, così come i piedi, e sono ad essi interconnesse. La prossima tecnica affronta in modo specifico le caviglie e la loro relazione con i piedi. Questa rotazione non è una forma di stretching; si tratta solo di un movimento che rilassa i piedi e le caviglie.

Sostieni il piede con una mano a con l’altra muovilo delicatamente attraverso la sua naturale estensione di movimenti. Semplicemente e lentamente fai scivolare il piede seguendo un movimento che disegni un ovale. Mentre ruoti lentamente il piede potresti accorgerti che l’estensione dei movimenti aumenta leggermente. È importante notare che nell’articolazione delle caviglie vi sono ossa e cartilagini, quindi muovi la caviglia solo per quanto permesso, fermati se senti qualsiasi scricchiolamento o cigolio. Ruota il piede 3-5 volte in ciascuna direzione.

Accarezzamento del piede e della caviglia

Questo passaggio è utile per rilassare tutto il corpo. Inizia con la punta delle dita proprio dall’attaccatura delle dita dei piedi. Usa entrambe le mani per premere verso il basso tra le ossa dei piedi. Scivola sul piede in direzione delle caviglie; quando le tue dita raggiungono il livello della caviglia, avvolgile attorno e massaggia la parte anteriore della caviglia con i pollici.

Generalmente durante il massaggio ai piedi si lavora sul tessuto muscolare. Quest’area è piena di ossa, tendini e legamenti. Fai del tuo meglio per trattare il tessuto muscolare con un massaggio meticoloso.

Flessione e rotazione delle ossa dei piedi

Questa fase è molto gradevole, soprattutto quando la parte superiore del piede è dolorante a causa dello stare in piedi o dell’aver camminato a lungo. Premi il palmo di ciascuna mano sui bordi esterni del piede. Noterai delle pieghe nella parte superiore. Dovresti essere in grado di massaggiare i muscoli che si trovano tra le ossa dei piedi con i pollici. Mentre si formano le pieghe puoi massaggiare con la punta delle dita nella parte inferiore del piede, sarai ringraziato da gemiti e versi di piacere.

Tiraggio delle dita dei piedi

Questo passaggio può essere piacevole, ma fai attenzione: non provare a tirare le dita dei piedi troppo forte. Tirando delicatamente li farai sentire liberi e gli darai un senso di mobilità e rinvigorimento. Prova a farlo associando un lavaggio ai piedi, dal momento che il calore renderà il tiraggio più piacevole e facile. Ricorda, l’obiettivo del tiraggio delle dita dei piedi non è farli schioccare. Semplicemente tirarli sarà sufficiente, ma se dovessero schioccare non preoccuparti, solo non forzarli ancora.

Lavoro di “passione”

La regione dei piedi più fitta di fasci muscolari è la parte inferiore, dove ci sono dei cuscinetti che proteggono le ossa. Quando fai un auto-massaggio di questo tipo, risulta più facile se tieni il piede sul ginocchio opposto, avendo l’accortezza di porre sotto il piede un asciugamano per evitare che la crema ti sporchi. Se invece vuoi massaggiare un partner, poni i suoi piedi sulle tue ginocchia o su una sedia con dei cuscini.

Usando i pollici, fai dei movimenti circolari che ricoprano tutta la superficie inferiore dei piedi, muoviti dalla base delle dita dei piedi verso il tallone. Durante i movimenti circolari mantieni la pressione costante e uniforme. Usa un po’ più di fermezza sui talloni, la pelle qui è più dura.

Una volta che hai attraversato l’intero piede effettua un ulteriore massaggio nelle aree in cui si verifica un dolore cronico: la pianta del piede, o l’arco, o forse attorno alle caviglie. Un modo di alleviare i crampi dell’arco è quello di tenere una leggera pressione con una mano e distendere il piede con l’altra (stretching) senza raggiungere il punto di dolore. Sii sicuro di non farti o far male al tuo o alla tua amante. Questa parte del piede può essere sensibile e operare in modo troppo aggressivo può far male, mentre lo scopo del massaggio è rilassare.

 

Lavali e puliscili

Presso il tuo negozio di fiducia trovai sicuramente sali ed oli da bagno dedicati al lavaggio dei piedi. Il calore dell’acqua può sciogliere i muscoli e i sali possono lenire la pelle mentre i loro profumi possono rilassare la mente. Tieni a bagno i tuoi piedi sino a che non sono ben caldi, in questo modo saprai che la tua pelle e i tuoi muscoli sono saturi di calore. Fare questo regolarmente aumenta la vitalità dei tendini e di regioni intere del piede.

L’esfoliazione dei piedi non è qualcosa che la gente fa spesso. Lo si può fare in combinazione con un bagno, poiché la pelle risulta più morbida e malleabile. Utilizza una larga pietra pomice per rimuovere l’accumulo di pelle callosa, e della sporcizia che può radicarsi nella pelle. Questo non è solo un esercizio estetico. Riducendo i calli puoi uniformare la tua andatura ed evitare che si rompano, il che è particolarmente importante durante l’estate quando tendiamo a girare in sandali e a piedi nudi. I calzini ci aiutano a tenere i nostri piedi idratati, ma i calli impediscono all’umidità di raggiungere la nostra pelle.

Prenditi cura dei tuoi piedi, e loro avranno cura di te.

 

Lascia un commento