Foot job


Foot-job

Foot-job

 

Cos’è il foot job?

I piedi non sono fatti solo per camminare, in realtà essi possono essere utilizzati per ogni tipo di attività, comprese quelle sessuali. Il foot job è una attività sessuale in cui il pene viene stimolato dal movimento dei piedi di un partner sessuale al fine di indurre eccitazione, stimolazione e orgasmo. Sia visivamente che fisicamente, il piacere che suscita può derivare dall’ammirare un piede bello e curato che tocca i genitali, ma può anche derivare dalla strana sensazione che offre un foot job.

In poche parole, un foot job prevede che si afferri il pene con la parte inferiore e/o gli archi interni dei piedi e si vada su e giù per l’asta. E’ una stimolazione genitale con mezzi diversi dalla penetrazione, un lontano cugino del cosidetto hand job, anche se forse può essere più paragonato al tit job (in italiano conoscuto come spagnola). Per alcuni, l’atto è paragonabile alla penetrazione vaginale o anale.

Non è necessario avere un feticismo per i piedi per godere dei vantaggi di un foot job. Un apprezzamento per i piedi e un gusto per ciò che è ‘fuori dagli schemi’ possono bastare come inizio. Scopri la nostra guida su come farlo e mettiti alla prova… e se la scarpa è del tuo numero, goditela!

Come iniziare

Prima di iniziare questa attività sessuale, sono necessari una buona igiene e cura del corpo. Poiché piedi possono essere rosicchiati, leccati, o strofinati contro genitali, o tutto quanto scritto sopra insieme, è importante che essi siano lavati accuratamente (usare un esfoliante per la pelle morta sarebbe ottimo). È importante tagliare le unghie dei piedi a una lunghezza appropriata, avendo cura di controllare le unghie per accertarsi che non ci siano spigoli vivi. Si può scegliere di utilizzare uno smalto, ma questo andrebbe fatto un giorno prima o più, in modo da evitare di lasciare un retrogusto chimico nella bocca del partner (se le cose si sviluppano in questa direzione).

Un altro elemento essenziale di un foot job è la lubrificazione. Usando una sostanza scivolosa come un olio, un idratante o un lubrificante, il piede scivola lungo la pelle dell’altro in modo fluido, e può essere applicato direttamente ai piedi o alle parti del corpo che vi entrano in contatto. Il ricevitore può guadagnare un sacco di piacere nell’applicare il lubrificante ai piedi del partner, o guardando mentre l’altro lo fa. Scegli un lubrificante che è digeribile, ipoallergenico e sicuro per essere usato sulla regione genitale.

Se il foot job è una nuova esperienza, divertitevi a sperimentare! Non c’è niente di male a essere curiosi o a esplorare forme alternative di giochi sessuali, fino a quando tra i partner c’è rispetto reciproco e comunicazione. Infatti, fintanto che persiste l’attrazione (piuttosto che l’ossessione verso una parte del corpo) i foot job e le attività connesse sono un’attività perfettamente sana e normale.

Varianti di foot job

Si può iniziare con un massaggio ai piedi, casuali carezze, o mordicchiando dolcemente il piede. Il ricevente può anche baciare, massaggiare o semplicemente stimolare i piedi. Il tutto può essere fatto contemporaneamente ad altre attività sessuali come la Fellatio o il Cunnilingus. Alcuni uomini si eccitano anche solo guardando i piedi muoversi vicini alla regione genitale.

Gran parte del successo di un foot job dipende da una buona posizione. Questo permette all’attivo di entrare nel flusso del foot job più facilmente senza molto sforzo sul collo, sulla schiena o sulle gambe. I piedi possono avvertire un po ‘di crampi prima di trovare un ritmo confortevole, per questo è importante che il resto del loro corpo sia il più rilassato possibile. Se il foot job si sta rivelando difficile da eseguire, il ricevente può aiutare il partner tenendo i piedi insieme o aiutando con il movimento della stimolazione.

Ci sono una serie di posizioni che una coppia può provare, di seguito di riportiamo i principali tipi di foot job:

Il passivo sopra:

  • Il ricevitore si siede in posizione verticale su una sedia bassa, con gambe divaricate per esporre il membro. Il donatore può sdraiarsi sulla schiena sotto il partner, sollevare le gambe (leggermente aperte), e afferrare il pene con i piedi.
  •  Un’altra opzione è che il ricevitore stia in pedi mentre il donatore è sdraiato sulla schiena, con glutei vicino al bordo del letto. Questo metodo consente al ricevitore di accovacciarsi o piegarsi, piuttosto che farlo fare al donatore.

 

Posizione di parità:

  •  Entrambe le persone iniziano sedute faccia a faccia su un letto o sul pavimento. Uno o entrambi i partner possono appoggiarsi o trovarsi lontano dall’altro, mettendosi comodi con cuscini o utilizzando le braccia dietro la schiena come supporto. Il ricevente apre le gambe per consentire l’accesso ai genitali, mentre il donatore (con le gambe sollevate), avvolge i piedi intorno al pene. Questo posizionamento è un po’ impegnativo per fianchi e cosce del donatore, ma la vista per entrambi è spettacolare.
  •  Una variante sexy (e molto facile) di questo tipo di posizioni di foot job è di sedersi sulla pancia del ricevitore e basturbarlo mentre lei non può guardare. Con una sorta di foot job al contrario, il movimento del pene avviene piegando le ginocchia. Per la vista del ricevitore, esporre la parte inferiore delle dita e il lato inferiore del piede, per non parlare della parte posteriore!

 

L’attivo sopra:

  •  In una versione, il maschio giace sulla schiena su un letto o sul pavimento. Il donatore si trova a cavalcioni su di lui, simile al posizionamento della coppia in Croce, salvo che i piedi del donatore avvolgono il pene. Può anche reggersi sui i gomiti e sulle braccia…
  • Un’altra mossa divertente è quella di far sedere il donatore su una sedia o sul letto; i braccioli sono facoltativi anche se possono essere utili. Il partner ricevente si trova a steso sul pavimento.

Posizioni Avanzate

Una volta che avete i piedi ben allenati con questa tecnica, ci sono molti modi per aumentare il livello di eccitazione. Qui trovate un paio di idee da provare:

  •  Il datore cavalca il suo partner, avvolgendo le gambe intorno alla vita, e avvolge il pene con i piedi. Si può avvertire disagio in un primo momento, ma c’è solo bisogno di un po’ di pratica per riuscire.
  • Utilizzando uno qualsiasi dei metodi menzionati nelle sezioni precedenti, provare una variante del foot job: il toe job. Si basa su principi simili, con l’eccezione che la maggior parte del lavoro lo fanno due dita. Il donatore allarga l’alluce e il dito subito a fianco, per quanto è possibile; il pene poi viene avvolto tra di loro. A seconda di ciò che vi risulta più facile, il donatore può muovere il piede per stimolare il pene o il ricevitore può spingere il suo membro tra le dita.

Pensieri finali

A volte è meglio provare a usare i piedi cavalcando l’eccitazione del momento. Altre volte, è meglio discuterne in anticipo. Dipende dal vostro partner, da se è un tipo più o meno spontaneo. In entrambi i casi, purché l’eccitazione di una persona sia rivolta a tutto il corpo del partner, e non solo ad una parte, questo tipo di attività può essere una curiosa e divertente alternativa alla stimolazione manuale.

Lascia un commento