Fellatio avanzata: tecniche per esperti


FELLATIO AVANZATA: tutti i segreti per farlo godere

Prendetevi qualche minuto per consultare le basi della fellatio nell’apposito articolo e poi tornate qui per affinare le vostre tecniche di fellatio avanzata. Bene… ora che padroneggiate le basi, ecco a voi qualche lezione avanzata per sorprendere il vostro partner!

Lezione 1

Posizionate il vostro uomo sdraiato sul letto in una stanza ben illuminata. Prendete il suo pene ed osservatelo bene. Noterete un punto di giunzione in cui si incontrano le due estremità della circonferenza irregolare. Se il partner non è circonciso, questo è anche il punto in cui la pelle esterna è attaccata. Questa piccola area potrebbe essere la zona più sensibile di tutto il suo corpo.

Spendete un po’ di tempo accarezzando la testa e le zone circostanti. Sotto la testa del pene (glande) vi è il tronco del pene. Stando a quanto dicono gli studiosi della materia, il tronco non presenta molte terminazioni nervose e non provoca, quindi, nessun piacere quando accarezzato manualmente o usando la lingua, eccezion fatta per il glande stesso. Potete aumentare il grado di piacere stimolando adeguatamente i suoi testicoli con le tecniche di fellatio avanzata.

Quindi osservate il pene del vostro partner. Studiatelo. Imparate a riconoscere le zone più sensibili e preparatevi ad applicare le vostre conoscenze  con la lingua e con le labbra.

Lezione 2

La cosa più importante da fare all’inizio della fellatio è riconoscere le sue reazioni agli stimoli. Fatto questo potrete decidere di finire il vostro uomo a comando. Mentre il suo pene eretto punta verso l’alto, raccogliete i suoi testicoli in una mano delicatamente, poi usate solo la vostra lingua morbidamente ma con attenzione lungo l’intero profilo del suo organo eretto. Esplorando il suo basso ventre imparerete a riconoscere quali zone rispondono meglio alla presenza della vostra lingua.

Per la maggior parte degli uomini la zona più sensibile risulterà essere il punto di congiunzione tra il glande e la pelle esterna; una volta posizionate correttamente stimolate quindi quest’area con movimenti circolari e in ogni direzione.

Lezione 3

Posizionate il glande nella vostra bocca, ma non stringete le labbra attorno al tronco. Con la lingua iniziate movimenti rotatori attorno alla sua testa utilizzando solo la punta. La testa del pene scivolerà in tutte le direzioni nella vostra bocca mentre continuerete i movimenti circolari.

Questa tecnica è una fase di transizione tra altre diverse tecniche: assicuratevi soltanto di sperimentare l’intero spettro di piacevoli pressioni, poiché ciò è incredibilmente stimolante in ogni modo lo si faccia. Potete anche includere dei movimenti con la vostra testa avanti e indietro per aggiungere un pizzico di amore in più.

Lezione 4

Ora parliamo della tecnica forse più comune di fellatio: strofinare il pene oralmente. Ricevete la sua erezione nella sua bocca facendo scivolare amorevolmente la vostra lingua umida sul glande finché le labbra non si chiudono sul tronco, proseguendo giù finché vi sentite a vostro agio.

Ricordate che il tronco è praticamente insensibile alla maggior parte degli stimoli, quindi la maggior parte del piacere proviene dal contatto del glande con la vostra lingua, con le pareti della bocca e/o con la vostra gola. Poiché mantenere il contatto con qualcosa continuamente può risultare difficile, un movimento lento e dolce di strofinamento può avere un decisivo impatto.

Lezione 5

Non sarebbe fantastico se esistesse un misuratore di piacere del vostro compagno, così da capire l’efficacia delle vostre azioni? Per fortuna esiste davvero!

Quando un uomo è in condizioni di relax il suo scroto e i testicoli restano appesi liberamente. Non appena lo stato di eccitazione aumenta, lo scroto si restringerà, tirando i testicoli verso il corpo. Questo è un processo naturale che prepara il contenuto dei testicoli alla mobilità.

E come se non bastasse… la sua eccitazione, rappresentata in parte dal suo scroto, può essere direttamente influenzata dalla fellatio o da stimolazioni manuali dello scroto stesso, il che potrebbe anche costituire un momentaneo sostituto alle stimolazioni del pene con buona pace del vostro collo o delle vostre braccia.

Lezione 6

Un’eiaculazione orale non è sempre un evento ben voluto, soprattutto quando giunge inaspettata. Sebbene sia sconsigliato interrompere il flusso interamente, esso può essere ridotto applicando una leggera pressione sull’uretra, posizionata lungo tutta la base del tronco.

Lezione 7

Uno dei primi problemi riscontrabili durante la pratica della fellatio avanzata è il riflesso faringeo, specialmente quando si ha a che fare con uomini che sembrano volere perennemente spingere il proprio pene il più a fondo possibile (specialmente mentre stanno per venire!).

Secondo le statistiche, l’imbarazzo di tale situazione è confermato se consideriamo la lunghezza media della cavità orale, ovvero tra i 7 e i 9 centimetri mentre la lunghezza media del pene, in Italia, è di 15 centimetri.

Sebbene non facilmente, molti hanno padroneggiato il riflesso faringeo e sono così in grado di condurre il proprio compagno nella felice terra del deep-throating. Ci vuole solo tanta pratica, fatta idealmente con un oggetto che non sia attaccato a qualcosa che voglia costantemente andare sempre più in fondo mentre magari voi volete smettere…

Se il vostro partner non cade vittima dell’impulso di usare la vostra testa come una palla da basket, l’esercizio dal vivo può funzionare… ma se nulla vi aiuta in questo, un ghiacciolo può essere un buon inizio. Ricordate soltanto di concedervi tempo per sopraffare il riflesso faringeo, fare le cose in fretta può solo portare a situazioni imbarazzanti.

Conclusioni

Se seguirete queste istruzioni siamo sicuri che avrete il vostro uomo alla vostra mercé. Fate sesso sicuro e godetevi l’esperienza, poiché questa è la parte più importante. Provate alcune o, perché no, tutte queste tecniche di fellatio avanzata e state sicuri che non ve ne pentirete!

Lascia un commento