Orgasmo maschile ed eiaculazione sono uguali?


L’eiaculazione e l’orgasmo maschile

Concentriamoci sui concetti di orgasmo maschile ed eiaculazione: la definizione formale di eiaculazione maschile è “rilascio di sperma dal pene”. Durante la stimolazione sessuale, lo sperma si raccoglie nei dotti eiaculatori situati nel punto in cui i vasi deferenti si uniscono alle vescicole seminali all’interno della ghiandola prostatica. Quando la stimolazione raggiunge il culmine, un riflesso spinale provoca le contrazioni dei muscoli all’interno del pene, dell’uretra e della prostata. Queste contrazioni spingono lo sperma attraverso l’uretra e fuori dalla punta del pene. Sebbene l’eiaculazione maschile e l’orgasmo avvengano contemporaneamente in molti casi, non sono lo stesso processo.

Un orgasmo maschile, in particolare, è l’insieme di contrazioni muscolari ritmiche che provocano un rilascio di tensione sessuale accumulata e, come risultato, una sensazione di piacere intenso. Le contrazioni ritmiche si verificano inizialmente a intervalli di 0,8 secondi, proprio come nelle donne, e provocano gli schizzi di sperma durante l’eiaculazione. Gli intervalli tra le contrazioni diventano più lunghi e l’intensità delle contrazioni si riduce dopo le prime tre o quattro contrazioni.

Bastano pochi secondi perchè si raggiunga l’inevitabilità eiaculatoria (il punto in cui l’arresto è impossibile). Durante l’eiaculazione lo sfintere della vescica urinaria è ermeticamente sigillato per impedire all’urina di miscelarsi con lo sperma, oltre che per fare in modo che il fluido si sposti in avanti o all’esterno.

Ci sono circa 20 milioni di spermatozoi in un millilitro di liquido seminale, e l’eiaculazione media si compone di 1.5 – 5ml. Il liquido seminale contiene acido ascorbico, antigeni del gruppo sanguigno, calcio, cloro, colesterolo, colina, acido citrico, creatina, acido desossiribonucleico, fruttosio, glutatione, ialuronidasi, inositolo, acido lattico, magnesio, azoto, fosforo, potassio, purina, pirimidina , acido piruvico, sodio, sorbitolo, spermidina, spermina, urea, acido urico, vitamina B12, e zinco, ma il tutto in quantità molto modeste.

Alcuni di questi componenti servono a  nutrire lo sperma durante il viaggio, mentre altri componenti sono progettati per neutralizzare l’ambiente acido della vagina (che normalmente sarebbe inospitale per lo sperma). Nel caso in cui ve lo stiate chiedendo, la maggior parte di questi ingredienti sono davvero molto salubri, e un’eiaculazione media contiene circa 15 calorie.

Poiché orgasmo maschile e eiaculazione sono separati, è possibile che si abbia l’uno senza l’altra.

Differenti tipi di eiaculazione

In situazioni in cui si verifichi soltanto l’eiaculazione, ci sono due motivi principali: l’eiaculazione involontaria che si verifica durante il sonno, ed è nota come emissione notturna (formalmente) o un sogno bagnato (in gergo); l’eiaculazione precoce, che è una condizione sessuale in cui un uomo sente costantemente di avere poco o nessun controllo sui tempi della sua eiaculazione.

L’orgasmo maschile può avvenire senza eiaculazione. L’eiaculazione retrograda è una condizione in cui lo sfintere della vescica non si chiude in modo corretto durante l’eiaculazione, lo sperma così scorre nella vescica. Si verifica comunemente negli uomini che hanno la sclerosi multipla, il diabete, o dopo alcuni tipi di interventi chirurgici alla prostata. Prima di preoccuparsi, è una cosa che può anche accadere di tanto in tanto in individui che non hanno alcun problema serio. Non è fisicamente dannoso, ma può rendere l’uomo sterile e può generare una sensazione diversa durante l’eiaculazione. Questa condizione è nota anche come ‘dry come’ perché l’uomo può sperimentare l’orgasmo, ma lo sperma non viene rilasciato dal pene.

Vi è anche una condizione nota come eiaculazione ritardata o incompetenza eiaculatoria. Si tratta di una condizione sessuale in cui l’uomo non è in grado di eiaculare, anche se è molto eccitato sessualmente.

Lascia un commento