Eiaculazione Femminile: esiste?


 

Come si fa ad avere un’eiaculazione femminile?

L’eiaculazione femminile è per la maggior parte delle persone ancor più misteriosa dell’orgasmo femminile. Anche se forse abbiamo sentito storie di amiche che eiaculano, o amici che sono stati con donne che possono eiaculare, molti di noi non hanno mai realmente vissuto questa esperienza in prima persona. Quando si chiede di descrivere le eiaculazioni, le risposte sono spesso molto simili, “È liquido, è chiaro, è bagnato e schizza”. Al di là di questo, i dettagli sono sempre piuttosto lacunosi.

 

Caratteristiche del liquido

Cominciamo dal capire quali sono gli elementi del liquido seminale. I quattro ingredienti principali dell’eiaculazione femminile sono glucosio, fosfatasi acida prostatica (un enzima che è caratteristico della componente prostatica dello sperma), urea e creatinina. Gli ultimi due ingredienti si trovano comunemente nelle urine, ma sono presenti in concentrazioni più basse, quindi c’è un pò di urina nel liquido seminale. Alcuni studi concludono che in alcune donne il liquido seminale ha una componente di urina maggiore, in altre donne una componente maggiore di liquido prostatico. Fino a quando tale questione non sarà risolta completamente, si può asserire con certezza che il liquido seminale femminile è composto da entrambi. La quantità di liquido seminale può variare da poche gocce, ad una “doccia”.

Cosa provoca l’eiaculazione? Ci sono diverse teorie su questo, ma rimane una costante il fatto che l’eiaculazione femminile deriva dalla stimolazione del punto G. Quando il punto G viene stimolato per un certo periodo di tempo, il tessuto spugnoso che costituisce questa zona si riempie di liquido. Le donne che possono eiaculare spesso trattengono, pensando che sia urina. L’origine esatta dell’eiculazione è ancora oggetto di dibattuto tra i ricercatori, ma sembra venir fuori dall’uretra (come l’urina) e / o dalle vicinanze delle ghiandole di Skene, ma c’è confusione sulla questione.

 

Tutte le donne possono eiaculare?

Quindi, che cosa rimane? Si potrebbe voler sapere come fare a convincere una donna ad eiaculare, o come farlo da soli. Come quando esplorate ogni altra cosa nuova nelle vostre esperienze sessuali, bisognerebbe lavorarci su, ma non è il caso di raggiungere uno stato di stress ponendoselo come obbiettivo. Inoltre, non è noto se tutte le donne sono in grado di eiaculare, quindi se il vostro partner non è in grado di farlo non preoccupatevi, ma forse potreste continuare a provare una volta ogni tanto. Come già sapete, l’eiaculazione proviene dall’uretra o dalle ghiandole di Skene, quindi è molto simile all’urina.

Oltre a coloro che amano le “docce dorate” (la pratica feticista di urinare addosso, o di farsi urinare addosso), molte persone non si sentono abbastanza a loro agio all’idea di urinare sul loro partner. Può essere una buona idea quella di permettere a voi stessi o al vostro partner pò di privacy per capire questa caratteristica del loro corpo; per lo meno lasciar capire alla vostra compagna che siete eccitati per la cosa, e non disgustati. Detto questo, luoghi ideali per provare includono la doccia o la vasca, dentro o vicino all’acqua o su vecchie coperte che si possono bagnare.

Lascia un commento